giovedì 6 marzo 2008

Profumo di primavera


Quadretto 25x15 con cornice in garza gessata e fiori in pasta di mais,margherite o pratoline e occhi della madonna,i fiori che spuntano per primi dalle mie parti e colorano di bianco e azzurro il campo invernale che si risveglia.

Qui ho cercato di avere un bel colpo d'occhio,non curando molto ogni singolo elemento visto la quantita'delle cose che lo compongono...come certi dipinti che da lontano sono belli ma se ti avvicini sono solo pennellate.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Io non so come tu faccia ....
Guardando questa meraviglia quasi si sente il profumo della primavera .. come hai intitolato questo quadro ..
Ti piace lasciare le persone senza parole nè ?!
Non credo ci sia da aggiungere altro .. solo .. cribbio se è bello !!
Bye Chiardiluna

Anonimo ha detto...

Stefano, le tue opere mi lasciano ogni volta stupita.
Queste margherite esprimono tutto il tuo nobile cuore.
Cinzia.

Elena ha detto...

HEEEE già !!
Lui non cura i particolari........
Ma ti pareeeee!!!
Qui è pieno di piccoli particolari.......
Ma forse tu intendevi ogni singolo filo d'erba,qualche microscopica formichina,le molecole ingrandite da una piccola lente.
;-)
Sei BRAVISSIMO E DENTRO DI ME CRESCE L'AMMIRAZIONE E L'INVIDIA
;-)

Scarabocchio ha detto...

ommioddio!
ommioddioo!
ommioddiooo!

E come lo si può commentare questo capolavoro???

E' una riproduzione fedelissima della natura... è delicata, è armoniosa... ed evidenzia una sensibilità poco comune!

Ne è valsa la pena aspettare un pò di tempo: guardare questi fiori e tutti i microdettagli del lavoro infonde un senso di benessere!
Sai che non è reale ma ti senti beato per questa perfezione!

Basta, non dico più niente, rischio di sciupare l'aurea poetica del lavoro!
:)

Stefano Grandi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Stefano Grandi ha detto...

Mmmm....mi state quasi convincendo....