domenica 16 novembre 2008

Dalla foto al modello 3d scultura

Dopo tanti tentativi per realizzare un volto 3d senza andare ad occhio,finalmente sono riuscito a scoprire un metodo semplice che da' la possibilita' di ottenere proporzioni perfette dal modello reale a quello artificiale.


In un quadro 2d,il ritratto da una fotografia e' relativamente piu' semplice,basta trasferire l'immagine in una griglia riportata sulla tela .


Nel 3d si complica in quanto oltre alle 2 dimensioni verticale e orrizzontale abbiamo anche la profondita'.Una domanda puo' sorgere :perche' tutte queste misure,se vuoi riesci ugualmente a imitare il soggetto;secondo me sono molto pochi gli scultori capaci di avere un occhio cosi' preciso da riuscire ad ottenere poi un volto che sappia dare l'espressione alla creazione.Basta sbagliare 1 mm in certi punti per fare stonare tutto il lavoro e non dare quel qualcosa(io la chiamo anima del soggetto)che ti fa rimanere un attimo a bocca aperta dallo stupore nel vedere che il soggetto imitato e' proprio lui.Quello che voglio dire ,un conto e' fare un volto che bene o male ha 2 occhi,il naso,la bocca ecc....,una faccia salta sempre fuori piu' o meno assomigliante(e di queste se ne vedono parecchie in giro),un conto e' fare un volto che per un attimo ti faccia quasi impressione perche' sembra vero.


Naturalmente questo sarebbe il mio intento,non e' detto che poi ci riesco,pero' ci voglio provare e per aiutarmi ho appunto ideato questo sistema.


Comincio facendo delle foto al volto,ma gia' questo passaggio e' importante.
Le foto devono essere fatte alla medesima distanza dal soggetto da fotografare.Io,ad esempio,le ho scattate tenendo le braccia distese in maniera da avere esse come riferimento.
Poi bisogna scattarle almeno una frontale,una lato destro e lato sinistro.
Molto utile e' utilizzare una sedia girevole come appoggio quando si deve fare lefoto nelle varie dimensioni.Piu' abbiamo dimensioni,meglio e',ma gia' le 3 di base sono sufficienti.


In questo caso ho preso come spunto il mio.


Per avere dei punti di repere in seguito,ho eseguito dei punti in varie parti della pelle con la matita per trucco.














Che schifo!Va be..che ci vuoi fare.
Procurarsi Paint shop pro o programmi similari ,caricare la foto e con lo strumento zoom adattare l'immagine alle dimensioni reali.
Esempio:se l'occhio reale misura 4 cm ,fare in maniera che pure l'occhio della foto sia 4 cm risultando,sempre come esempio,47% zoom.
A questo punto ,dobbiamo stabilire che dimensione vogliamo fare la nostra scultura,se fare una miniatura oppure un busto o addirittura piu' gande dell'originale,tutto e' possibile.
Mettiamo che la vogliamo 2\3 del reale.
Semplice....47% :3 x 2 = 31%
Ecco ottenuta la copia grandezza scultura!

4 commenti:

Scarabocchio ha detto...

ohmmmmmmmmmmm
ohmmmmmmmmmmm
ohmmmmmmmmmmm

scusa faccio un pò di meditazione perchè mi scappa da ridere!!!

:D :D :D

Quella tua espressione in foto è troppo sfiziosa! E quel morbillo poi... inaspettato!
ma ci vuoi avvisare che a fine post avremmo visto queste foto???

uuuuuuuuuuuuhhhhhhhhh e come sono curiosa di leggere/vedere il seguito!!!
Dai dai daiiiii, non farci aspettare troppo!!!!


Devotamente Anna! ;)

Anonimo ha detto...

Una bella impresa complimenti ....ma sono convinta che ci riuscirai , buona fortuna :-)
Ciao Chiardiluna

Stefano Grandi ha detto...

Una lunga lavorazione....chissa' cosa saltera' fuori.

Elena ha detto...

Per un momento ho avuto paura che ti fosse scoppiata una malattia rarissima con tutti quei puntini neri!!!!
Ma poi....te la ridevi.
Quindi le mie preoccupazioni si sono trasformate in un:
"vediamo un pò cosa sè inventato stavolta!!"
hehehheheh
Grande idea quella della scultura del volto umano!
Ti poni sempre delle sfide da niente mi pare!!!???
Verrò spesso a vedere i progressi.
Sei un mito!!